Intenzione mensile
Preghiera per la non violenza​
Riflessione mensile
Una Storia di eco-conversione
Ascoltare il grido del creato
Ascoltare il canto del creato
Agire
I valori fondamentali del MLS: Essere nella Chiesa e nel mondo

Se preferite, potete scaricare questa risorsa in formato PDF cliccando qui.

Intenzione mensile
Settembre 2023

Come Popolo di Dio in comunione, preghiamo per poter lavorare per la giustizia e la pace nel e per il creato.

“Possa la nostra epoca essere ricordata per il risveglio di una nuova riverenza per la vita, per la risolutezza nel raggiungere la sostenibilità, per l’accelerazione della lotta per la giustizia e la pace, e per la gioiosa celebrazione della vita.” (LS 207)

Vai all’inizio

​Preghiera per la non violenza
Pax Christi Inghilterra e Galles e l’iniziativa cattolica per la nonviolenza. Libro di Preghiere del Movimento Laudato Si’

Dio di Misericordia e Compassione, apri i nostri cuori alla Tua grazia. Dacci il coraggio, Ti preghiamo, di trasformare radicalmente la nostra stessa vita e di apprezzare più profondamente l’alleanza che hai stretto con tutte le creature della terra. Aiutaci a rispondere al grido della terra e dei poveri, come costruttori di pace che sfidano la violenza che minaccia tutti noi.

Guidaci lungo il sentiero della nonviolenza, per riconnetterci con la natura, per valorizzare tutti i popoli della terra, per consumare di meno e per non sprecare nulla. Effondi su di noi la potenza del Tuo amore, affinché possiamo proteggere la vita e la bellezza. Riempici della Tua pace, affinché possiamo vivere come fratelli e sorelle senza nuocere a nessuno.

Facciamo questa preghiera per Cristo Nostro Signore.

Amen.

Vai all’inizio

Riflessione mensile
Ascoltare, Riconciliazione e Guarigione: Riflessioni da Matteo 18,15-20 – XXIII Domenica del Tempo Ordinario​

Sr. Lusi Matai SJC, Gruppo di lavoro sull’eco-spiritualità del MLS Asia Pacifico, Fiji
Riflessione sulla lettura del Vangelo: XXIII Domenica del Tempo Ordinario – Anno A 3a domenica di settembre 2023: Vangelo di Matteo 18,15-20

A volte, quando taglio i fiori per la chiesa, provo una sensazione di disagio e questo deriva dal sapere che avrei troncato la vita di questi fiori.

Stanno crescendo molto bene, molto belli, glorificando Dio nella loro bellezza. E io li taglierò. Molte volte mi ritrovo a dire. “Per favore, perdonami, vi taglierò dalla fonte di vita perché voglio mettere dei bei fiori nella chiesa, per il Signore, per la Madonna e per San Giuseppe.

So che molte persone parlano con le piante. Questa è un’espressione di rispetto per la vita, rispetto per tutto il creato.

Il nostro mondo affronta la sfida di riparare il mondo ferito, l’umanità ferita, il creato ferito. Noi esseri umani abbiamo distrutto e danneggiato la creazione attraverso il nostro egoismo, attraverso il nostro uso egoistico delle risorse naturali della terra, inquinamento e sfruttamento. Ci feriamo a vicenda anche a causa della nostra avidità e del nostro orgoglio e della fame di potere.

Papa Francesco dice: “Non ci sono due crisi separate, una ambientale e un’altra sociale, bensì una sola e complessa crisi socio-ambientale.”

Nel Vangelo di San Matteo su cui riflettiamo oggi, Gesù ci dice di riconciliarci gli uni con gli altri attraverso il dialogo e l’ascolto, ascoltandoci a vicenda. La parola chiave è ascoltare: ascoltare le grida della terra, le grida di giustizia, le grida di pace, le grida per la guarigione, le grida per l’unità, le grida per il significato, le grida per relazioni d’amore e di cura.

Anche il profeta Amos gridò: “Piuttosto scorra come acqua il diritto e la giustizia come un torrente perenne!” (Amos 5:24). E ascoltiamo questa chiamata per unirci al fiume di giustizia e di pace per sostenere la giustizia climatica ed ecologica e per parlare con e per le comunità più colpite dall’ingiustizia climatica e dalla perdita di biodiversità.

Ma da dove cominciamo? Gesù ci dà un messaggio di speranza con cui possiamo iniziare il lavoro di guarigione e il ripristino delle relazioni. Gesù ci dice anche di iniziare con la preghiera quando proclama:

“In verità vi dico ancora: se due di voi sopra la terra si accorderanno per domandare qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli ve la concederà. Perché dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro.”

Domande su cui riflettere
  1. Che aspetto ha il “rispetto per la vita” nella mia quotidianità?
  2. Come posso vivere in modo sostenibile? ‘Meno è meglio’. Cosa significa questa affermazione?
  3. L’ascolto fa parte della mia vita? Quanto bene ascolto il pianto degli altri? Come ascolto le grida della terra? Mi concedo il tempo di ascoltare la voce dello Spirito Santo in me, nella mia famiglia, nella mia comunità, in qualunque altra cosa e nei progetti in cui sono coinvolto?
  4. Cosa ci dà speranza nella nostra lotta per la giustizia e la pace?
  5. Cosa ostacola la gioiosa celebrazione della vita?

Vai all’inizio

Una Storia di eco-conversione
Dal giardino dei nonni all’accogliere il richiamo della Laudato Si’

Un viaggio radicato nella creazione
Natalie Baran, Animatrice Laudato Si’, Australia

La mia storia di eco-conversione è iniziata in un giardino suburbano situato a Melbourne, nella casa dei miei nonni polacchi. Insieme avevano creato un ‘Giardino dell’Eden’ e da bambina mi nutrivo di fragole e lamponi, raccoglievo albicocche e prugne mature direttamente dagli alberi, raccoglievo pomodori e cetrioli dall’orto, studiavo coccinelle e scarafaggi e osservavo il giardino trasformarsi durante le stagioni. Nei mesi autunnali accompagnavo mia nonna in una “ricerca” di funghi e mi ha insegnato come identificare le specie commestibili e comprendere le preferenze dell’habitat, le relazioni simbiotiche e le condizioni climatiche ideali per la crescita e lo sviluppo dei funghi. Negli anni successivi, ho realizzato che queste gite con Babcia (nonna in polacco) erano le mie prime lezioni di ecologia pratica, ma all’epoca stavamo solo raccogliendo del buon cibo da gustare.

L’amore per la natura mi ha spinto a intraprendere una carriera ambientale. Ho studiato scienze forestali e botanica e ho intrapreso una carriera politica, lavorando su molti progetti ambientali diversi e gratificanti, inclusa la politica sul cambiamento climatico. Tuttavia, la mia eco-conversione è davvero aumentata di livello dopo aver letto l’Enciclica di Papa Francesco sulla cura della casa comune (Laudato Si’). Mi sono resa conto che il mio amore e la mia preoccupazione per la natura e il mio desiderio di giustizia (sia ecologica che sociale) non erano un interesse esterno e scollegato dalla fede, ma un’espressione profonda dell’insegnamento sociale cattolico fondato sulla teologia e sostenuto da santi e mistici attraverso i secoli. Integrare questi due aspetti importanti della mia vita è stato un dono di grazia che mi ha portato al Movimento Laudato Si’ (MLS) e ha aperto la strada a un ruolo più attivo nella mia comunità parrocchiale.

Ho scoperto che il MLS è un’organizzazione straordinaria che fornisce strumenti, risorse, reti, formazione e incoraggiamento per coinvolgere le comunità in un viaggio di eco-conversione con speranza e gioia. Ed è gratuita!! Ho completato il corso online per Animatori Laudato Si’ nel 2021 durante il lockdown e l’ho adorato. Il corso è strutturato in modo accurato e comprende relatori esperti, risorse coinvolgenti e la capacità di ampliare il tuo apprendimento attraverso sessioni dal vivo o registrate. La formazione ha rafforzato la mia comprensione della Laudato Si’ e ha fornito una struttura continua e una rete di sostegno per il neonato Circolo Laudato Si’ presso la Chiesa del Sacro Cuore a Preston. Il Circolo è un piccolo gruppo di spiriti affini uniti con il sostegno del nostro parroco, Padre Aloysius. Siamo così fortunati ad avere un parroco che è totalmente d’accordo con la Laudato Si’ e partecipa attivamente e ci incoraggia in un viaggio di eco-conversione!

Nel corso dei suoi due anni di vita, il nostro Circolo Laudato Si’ parrocchiale ha organizzato una serie di eventi tra cui l’apicoltura negli orti, la proiezione del film La Lettera, regalando piante autoctone e la partecipazione a una Giornata Globale di Azione per il Cambiamento Climatico. Il Circolo ha contribuito a creare liturgie speciali, la mia preferita è una Via Crucis Aborigena Quaresimale con bellissime opere d’arte e riflessioni, ospitata dal Ministero Cattolico Aborigeno Vittoriano. Contribuiamo anche ad aumentare la consapevolezza generale della Laudato Si’ nella parrocchia attraverso regolari avvisi, manifesti e annunci. Abbiamo anche progetti entusiasmanti per il futuro, come investimenti nell’energia solare, passeggiate contemplative nella natura e impegno con i giovani… le idee non mancano, il raccolto è davvero abbondante!

Come animatrice penso che sia davvero importante trovare spiriti affini all’interno della propria comunità e accompagnarsi a vicenda nel viaggio di eco-conversione. Non è un percorso facile, a volte si potrebbe vacillare o sentirsi scoraggiati, quindi trova sorelle e fratelli con cui camminare, per edificarsi e incoraggiarsi a vicenda!

“Basta un uomo buono perché ci sia speranza!” (LS71)

Vai all’inizio

Ascoltare il grido creato
Il problema dello spreco alimentare in Australia: un costo annuo di 36,6 miliardi di dollari, 7,6 milioni di tonnellate sprecate e il 3% dei gas serra emessi. Fonte: sito web del Dipartimento Australiano per i Cambiamenti Climatici, l’Energia, l’Ambiente e l’Acqua.

Vai all’inizio

Ascoltare il canto del creato
Per molte comunità in tutto il mondo, gli orti comunitari sono importanti per ottenere cibo sano. A Wollongong, in Australia, il Burmese Community Garden, su un terreno della parrocchia cattolica di St. Therese, che riceve aiuto da MCCI e SCARF, non si limita solo ad avere cibo a sufficienza. Permette ai rifugiati birmani di mantenere viva la tradizione della coltivazione degli ortaggi. Fonte: https://www.scarfsupport.org.au/specialprojects/

Vai all’inizio

Agire
Partecipare al Tempo del Creato “Che la giustizia e la pace scorrano ”

Ci avviciniamo al tempo ecumenico che ci invita a contemplare come fratelli e sorelle la creazione di Dio, pregando soprattutto quest’anno perché “la giustizia e la pace scorrano” come un “fiume possente”. Partecipa alla preghiera di apertura del Tempo del Creato che avrà luogo il 1° settembre giorno in cui celebriamo la Festa del Creato:

Unisciti a noi

La crisi climatica è in crescita. Abbiamo bisogno di coloro che hanno il potere di agire giustamente. Prega con noi per la giustizia climatica e agisci condividendo le tue preghiere con i leader politici.

Quest’anno abbiamo uno slogan speciale per pregare per la giustizia climatica e i leader politici in vista della COP 28. Condividi una foto della tua preghiera sui tuoi social media utilizzando gli hashtag #Pregando PerTe #COP28 #TempoDelCreato.

Impara di più

Vai all’inizio

I valori fondamentali del MLS: Essere nella Chiesa e nel mondo​

Scopri di più su ciascuno dei 10 valori fondamentali che fondano la missione e l’identità del MLS

Leggi qui la riflessione teologica

Vai all’inizio