Juliana Almeida

Di Juliana Almeida
Animatrice Laudato Si’, Brasile

Il desiderio di prendermi cura della nostra casa comune è sempre esistito nella mia vita, ma troppo spesso non ho agito. Sapevo quanto fosse importante e ho partecipato ad alcune attività specifiche, ma mi rendevo conto di non fare abbastanza.

La mia conversione ecologica è iniziata alla fine del 2019, quando ho cominciato a informarmi sulla Laudato si’ di Papa Francesco. Le mie esperienze mi hanno incoraggiato a comprendere come la cura della nostra casa comune sia fondamentale per una società più giusta ed equa. Prima di allora, non avevo mai realizzato quanto tutto sia interconnesso.

Nel gennaio 2020 ho avuto l’opportunità di partecipare alla Missione della Gioventù Francescana a Xaxim, in un evento improntato sulla Laudato si’.

Il punto di grande cambiamento per me è stato incontrare tante persone motivate da Papa Francesco a trasformare la nostra casa comune. Non ero ancora consapevole della profondità mondiale di questo movimento, ma mi sono sentita accolta e motivata a partecipare.

Mio fratello ed io abbiamo attraversato insieme una conversione ecologica e deciso di adottare nuovi stili di vita.

Abbiamo iniziato a studiare e gradualmente abbiamo cambiato le nostre azioni, e,  ben presto, anche i nostri genitori si sono sentiti motivati ad una  propria conversione.

In casa nostra, ciò che prima era sempre stata solo un’idea adesso è diventata una pratica quotidiana: ridurre la plastica, compostare, acquistare da piccoli produttori e così via.

Abbiamo, poi, parlato con alcune persone della nostra comunità che avevano anche studiato la Laudato si’ per organizzare azioni più grandi.

Nonostante il supporto e i legami che avevamo formato, quando la pandemia COVID-19 ha iniziato a colpire, non sapevamo come agire.

In quel periodo ci siamo iscritti al corso Animatori Laudato Si’. La formazione è stata incredibile e mi ha aiutato ad approfondire lo studio dell’Enciclica.

Il corso mi ha anche dato l’opportunità di incontrare persone fantastiche, compagni nella ricerca di un mondo migliore.

Io e mio fratello abbiamo unito il nostro desiderio di trasformare la realtà locale insieme ad altri tre amici, anch’essi animatori Laudato Si’.

Insieme abbiamo deciso di creare il Movimento REAJA (Revolução Ambiental da Juventude Ativa), con lo scopo di diffondere a tutte le persone, in particolare ai giovani, la Laudato Si’ e diverse idee per prenderci cura della nostra casa comune.

Ricevi riflessioni commoventi e storie come questa sulla tua casella di posta elettronica. Unisciti al movimento che si prende cura del creato!

Scopri di più sul GCCM in Brasile

La REAJA ha aperto le porte al dialogo. Durante la pandemia, abbiamo svolto attività online per coinvolgere più persone.

Pochi mesi dopo, la Tenda Francescana, organizzata dal SEFRAS (Servizio Francescano di Solidarietà) ha allestito una base a Rio de Janeiro per la cura della popolazione di strada.

La REAJA è riuscita a stabilire una partnership con esso; ci siamo organizzati insieme, ospitato conversazioni online e sensibilizzato i volontari.

La Laudato Si’ e la conversione ecologica che ho vissuto hanno cambiato la mia vita e il modo di vedere tutte le cose e le creature. Sono molto grata a tutte le persone che, insieme a me, lottano per un mondo più fraterno.

Juliana Almeida è architetto e urbanista, Animatrice Laudato Si’  e co-fondatrice di REAJA (Rivoluzione Ambientale della Gioventù Attiva) a Rio de Janeiro, Brasile.

La precedente riflessione e i relativi spunti per una discussione sono stati adattati dalla Risorsa Laudato Si’ di gennaio. La risorsa spirituale viene preparata ogni mese per gli Animatori, i Circoli Laudato Si’ e i fedeli che la vogliono utilizzare per avvicinarsi al nostro Creatore.

Puoi trovare la risorsa completa, insieme a quelle precedenti, qui. Hai un’idea per una prossima risorsa o un post da pubblicare sul blog? Inviaci una e-mail .